IT EN
I nostri servizi

Servizi

Una manutenzione corretta garantisce una maggiore efficienza

Una manutenzione corretta garantisce che gli impianti di aria compressa in uso funzionino nel modo più efficiente ed economico possibile. Una manutenzione insufficiente può causare costosi fermi macchine, con conseguenti perdite di produzione o prodotti di qualità scadente, oltre che sprechi energetici.

Le nostre opzioni di assistenza sono flessibili. A seconda delle esigenze, siamo in grado di trattare le singole chiamate dei clienti o di fornire una gamma di contratti di manutenzione su misura per le loro esigenze. Il nostro compito consiste nel garantire che i clienti dispongano sempre dell’aria compressa quando occorre loro.

Officina altamente specializzata
Ricambi originali
Interventi entro 24/h
Compressori per pronto intervento

Concessionaria atlas copco dal 1975

Officina Romagnoli è concessionaria atlas copco dal 1975

Retrofit inverter per compressori rotativi

retrofit e la sostituzione di inverter

L’officina Romagnoli, con 40 anni di esperienza nel settore dell’aria compressa, è in grado di effettuare il retrofit e la sostituzione di inverter, con relative centraline di controllo, per qualsiasi tipo di compressore d’aria rotativo a vite e a palette, presente sul mercato. Gli interventi possono essere effettuati sia nella nostra sede che in loco, presso utilizzatore finale.

Contattaci per maggiori informazioni

Controlli spessimetrici con metodo a ultrasuoni

un team altamente specializzato e certificato

Scopri di più
Risparmio energetico con il measurement box

Risparmio energetico

fino al 35% di risparmio sugli impianti

Nell’industria, per ottenere una riduzione dei costi, è opportuno attuare una strategia che indirizzi verso il risparmio energetico. Purtroppo, nonostante l’elevato costo di produzione dell’aria compressa, ancora oggi questo è un parametro che raramente è quantificato e preso in esame.
Oltre al monitoraggio delle perdite e del corretto uso dell’energia, è fondamentale valutare se le macchine impiegate e gli impianti possono garantire i migliori rendimenti.
Prendendo in esame una azienda di medie dimensioni, che utilizza una centrale da 55 KW, il costo annuo dell’energia elettrica sostenuto per produrre aria compressa può superare i 40.000 euro.

Da recenti esperienze si è dimostrato che, ottimizzando gli impianti, possono essere ottenuti risparmi sul consumo di energia elettrica fino al 35%; a ciò vanno eventualmente aggiunti gli incentivi previsti dalle normative vigenti.
È quindi possibile, attraverso una apparecchiatura di monitoraggio, eseguire una analisi di rete, della durata di una settimana di lavoro, finalizzata ad ottenere un quadro completo dell’andamento durante i 7 giorni. L’elaborazione dei dati ottenuti, oltre a fornire un quadro generale preciso di quanto possa incidere sul proprio bilancio la produzione dell’aria compressa, aiuterà ad attuare gli interventi necessari per la riduzione dei costi di produzione.